Maine Coon Data di origine Nazione
  1960 - 1970 Stati Uniti
Categoria Pelo: lungo

Peso: 4 - 10 kg

Occhi: grandi color rame, dorati, verdi; spaiati o azzurri solo nei gatti bianchi;

Colori del mantello: Grande varietà di colori.

 


Storia: La leggenda vuole che questo gatto sia il risultato di un accoppiamento avvenuto fra un gatto domestico e un procione selvatico; secondo una versione più veritiera delle sue origini, il Maine Coon, deriverebbe da un ceppo di gatti americani di fattoria, incrociati tra gatti a pelo corto e gatti d’Angora, portati nel Maine dai marinai. Captain Jenks, un bell’esemplare bianco e nero, fu il primo Maine a partecipare nel 1861 alle mostre feline di Boston e New York. Tuttavia, l’interesse verso questi gatti decadde con l’avvento del Persiano a fine secolo, per ridestarsi negli anni ’50 e raggiungere l’apice negli anni ’80. Oggi quella del Maine Coon, risulta essere fra le razze più apprezzate nel mondo.  

Carattere: questo gatto è estremamente intelligente e autonomo. Per il suo padrone può essere un ottimo compagno, ma sarebbe sbagliato cercare di imbrigliare il suo forte carattere e il suo spirito di indipendenza. Pur amando le comodità della casa, il Maine Coon è il gatto a pelo lungo che più ha bisogno di spazi aperti, per poter essere libero di correre, giocare, cacciare. La sua convivenza con cani non desta nessun problema.